Pile gratuite in Toscana

La Giunta Regionale Toscana ha collocato l'assistenza protesica nell'ambito dell'assistenza sanitaria riabilitativa finalizzata a consentire al disabile la migliore qualità della vita ed ha stabilito che per ogni paziente sia redatto un progetto riabilitativo comprensivo sia delle prestazioni di riabilitazione che, ove necessario, di quelle di assistenza protesica;

Poiché il PSR inserisce, tra i progetti speciali di interesse regionale, specifiche azioni anche a favore dei minori sordi sostenendo il loro diritto alla parola, la previsione della erogazione dell'attività logopedica e gli appropriati interventi di protesizzazione, compresa la gratuità delle pile necessarie per il funzionamento delle protesi acustiche esterne e degli impianti cocleari e considerato che le protesi acustiche esterne e gli impianti cocleari sono classificabili tra le tipologie di ausili ad alto contenuto tecnologico, fondamentali per garantire la comunicazione interpersonale e quindi l'accesso ai normali contesti di vita, ha ritenuto di accogliere anche le istanze avanzate da associazioni di utenti, riconoscendo il diritto dei minori audiolesi e dei soggetti riconosciuti sordi ai sensi del secondo comma dell'art. 1 della legge 20 febbraio 2006, n. 95, alla gratuità dell'erogazione delle pile necessarie per il funzionamento degli apparecchi acustici, come previsto dal vigente PSR.

Per questo ha stanziato per l'anno 2007 e seguenti la somma di euro 500.000,00.

Le pile sono già in distribuzione anche per il 2009.